Le condotte aerauliche sono conosciute meglio con il nome canalizzazioni speciali o anche più semplicemente canali dell’aria. Servono a trasportare e distribuire l’aria negli:

  • Impianti di ventilazione nei quali l’aria fluisce senza subire alcun trattamento per rinnovare l’aria nell’ambiente;
  • Impianti di condizionamento e climatizzazione dove è necessario un pretrattamento per fluire come termovettore e rinfrescare o riscaldare l’ambiente.

A seconda dello scopo e di altri fattori di cui parleremo tra poco, esistono diversi tipi di condotte aerauliche. È importante notare come la scelta di un tipo o di un altro ha un impatto importante sulla gestione delle manutenzioni ordinarie e straordinarie.

Le canalizzazioni speciali devono svolgere il loro lavoro primario, far scorrere l’aria, ma anche permettere pulizia e sanificazione rapida e continua. Questo settore ha assunto un’importanza basilare negli ultimi anni, a causa dell’impatto della pandemia nei luoghi al chiuso.

Condotte Aerauliche: Fattori di progettazione

Uno stabilimento, un ufficio, un luogo dove le persone lavorano per ore continuative deve essere messo al riparo da possibili disturbi derivanti da cattive progettazioni del sistema di distribuzione dell’aria. Iniziamo col dire che le condotte aerauliche sono suddivise in funzione di due caratteristiche:

  • Pressione dell’aria interna alle condotte aerauliche: Si valuta il valore di pressione complessivo di tutte le sue parti comprese le perdite di carico. In particolare, gli impianti di distribuzione dell’aria possono essere:
    • A bassa pressione: fino a 900 Pa pascal, circa 100 mmca (millimetri colonna d’acqua)
    • A media pressione: tra 900 e 1700 Pa pascal, circa 100 – 170 mmca (millimetri colonna d’acqua)
    • Ad alta pressione: tra i 1700 e i 3000 Pa pascal, circa 170 – 300 mmca (millimetri colonna d’acqua).
  • Velocità di spostamento dell’aria nelle speciali canalizzazioni: Gli impianti possono essere strutturati a bassa velocità quando non vengono superati i 13 m/s, mentre si dicono ad alta velocità quando si trovano nel range tra 13 m/s e 25 m/s.

Detto ciò, i fattori che si prendono in considerazione sono:

  • lo spazio a disposizione
  • la velocità dell’aria
  • i materiali a disposizione
  • la perdita di carico
  • il livello di rumorosità
  • i consumi energetici del ventilatore
  • le dispersioni di calore
  • le fughe d’aria

Canalizzazioni speciali: tipologia e materiali impiegati

Vengono utilizzati diversi tipi di materiali per realizzare un impianto di canalizzazione dell’aria. Il risultato finale deve raggiungere standard qualitativi di eccellenza che si traducono in requisiti specifici quali:

  • durare il più possibile nel tempo senza subire deformazioni. Si valuta l’ambiente, il livello di umidità, il calore e le escursioni giorno notte e durante le diverse stagioni dell’anno;
  • Superficie liscia necessaria per non permettere alle impurità presenti nell’aria interna di attaccarsi e creare pericolose incrostazioni
  • Non attaccabili dal fuoco
  • Non igroscopica, caratteristica necessaria contro l’umidità
  • Facili da affrontare ciclicamente per la pulizia e sanificazione interna

Suddividiamo le canalizzazioni speciali in funzione delle loro caratteristiche derivanti dai materiali e/o lavorazioni di costruzione.

Condotte aerauliche in lamiera zincata

Sono le più conosciute e utilizzate per gli impianti aeraulici civili e industriali, possono essere a sezione rettangolare o circolare.

Condotte aerauliche in acciaio INOX

In base al progetto dell’impianto si possono avere a sezione circolare o rettangolare. Sono selezionate per gli esterni grazie alla loro capacità di resistere maggiormente alla corrosione.

Condotte aerauliche con pannelli in poliuretano

I pannelli di poliuretano vengono ricoperti da alluminio per ottenere dei vantaggi in termini di standard più elevati come:

  • L’igiene dell’aria
  • La leggerezza del materiale che facilita l’assemblaggio
  • La durata nel tempo
  • La silenziosità grazie all’isolamento
  • L’isolamento termico caratteristica che li fa preferite in ambienti climatici particolari
  • Riduzione delle perdite di carico e maggior tenuta pneumatica

Condotte aerauliche spiroidali

Questo genere di canali d’aria viene spesso preferito dagli architetti per una semplice propensione al design industriale. Sono anche economici per la facilità produttiva che assicura anche una maggior tenuta alle perdite.

 

Per ulteriori informazioni sull’importanza della manutenzione delle UTA e sui servizi di sanificazione aeraulica offerti da Entasys, ti invitiamo a consultare i seguenti link esterni:

Immagine della sanificazione aeraulica industriale l’importanza della filtrazione

La sanificazione aeraulica industriale: l’importanza della filtrazione

Nel complesso ecosistema della sanificazione aeraulica industriale, la filtrazione svolgono un ruolo cruciale. I filtri rappresentano il primo baluardo contro impurità e contaminanti, determinando la qualità dell’aria che respiriamo all’interno degli ambienti industriali.

Entasys specializzata nella pulizia e manutenzione dei canali aria per garantire un ambiente interno sano e libero da contaminanti.

Canali aria: pulizia e manutenzione per un ambiente sano

La qualità dell’aria che respiriamo negli ambienti interni è essenziale per il nostro benessere quotidiano.
I canali aria degli impianti di climatizzazione giocano un ruolo cruciale in questo contesto, assicurando la distribuzione di aria pulita e salubre. Entasys…

unità trattamento aria

Certificazione AIISA

Nel contesto della gestione della qualità dell’aria interna, le unità di trattamento aria rivestono un ruolo cruciale nel promuovere ambienti salubri e confortevoli.
Entasys, un’azienda leader nel settore della sanificazione aeraulica, si distingue per l’efficacia delle soluzioni nel purificare l’aria…

×

 

Contattaci!

Un esperto ti risponderà il prima possibile.

×