Vediamo perché sono importanti le Video Ispezioni dei canali aeraulici. È semplice fare un esempio che riguarda la vita quotidiana: chi non ha mai provato a lavare una pentola incrostata? Occorre fare parecchia pressione nei punti giusti, farlo senza vedere sarebbe un’impresa. Questo è quello che si ottiene quando si cerca di pulire senza video ispezione i canali aeraulici. Il risultato è molto approssimativo, spesso ci sono angoli, cosiddetti “ciechi”, punti non facilmente raggiungibili.

La Video Ispezione dei condotti dell’aria climatizzata si esegue tutte le volte in cui si ha il dubbio della presenza di qualche agente patogeno o contaminante, oppure come elemento di complemento nel programma di manutenzione programmata, dopo aver eseguito la pulizia dei condotti.

Bisogna aver maturato molta esperienza per riconoscere, durante la passeggiata del robot filoguidato, le aree che sono sede di muffe, piuttosto che residui o escrementi di animali. Non meno importante, rispetto ai precedenti, è lo strato di sporco e di polveri che si uniscono agli agenti pericolosi.

Videoispezioni – come funziona

L’attore principale delle Videoispezioni è un robot collegato a un filo elettrico, per questo motivo si dice filoguidato. Le dimensioni di questo robot, possono essere variabili, spesso ha la grandezza di una classica macchinina dei bambini per poter essere introdotta all’interno del canale, ma esistono delle versioni più grandi per i canali o tubi di dimensione maggiore.

Il robot ha in dotazione una o più telecamere, ad altissima risoluzione, con diversi led molto potenti (i cosiddetti LED a luce bianchissima) per illuminare la zona e poter riprendere in modo nitido e chiaro anche quelle zone del canale completamente buie.

Il tecnico specializzato sa come direzionare il robot superando le varie asperità rappresentate dalle giunture e curvature del tubo. L’esperienza di Entasys consiste nel conoscere dove si trovano i punti in cui si annidano le colonie di agenti patogeni. Attraverso l’analisi visiva è in grado di stabilire se c’è una colonia di muffe, virus e/o batteri.

La video ispezione del canale aeraulico viene eseguita almeno tre volte durante la pulizia e sanificazione dei condotti: prima di iniziare, durante la fase di disincrostazione e pulizia, nella fase conclusiva, dopo aver eseguito la sanificazione di tutto il condotto dell’aria. Questo video diventa a tutti gli effetti, parte integrante nella scheda di manutenzione o relazione tecnica: quindi oltre ai prodotti utilizzati, gli interventi eseguiti, gli operatori, anche il robot con la prova dell’avvenuta sanificazione di ciò che non si vede.

Le foto mostrano la situazione prima della pulizia e dopo aver eseguito la bonifica e sanificazione. È chiaramente impossibile pensare di pulire senza sapere cosa c’è da pulire. Adesso capisci perché solo attraverso un processo di videoispezione canali aria si riesce a vedere quello che non è visibile dall’esterno, poiché nascosto dentro il condotto stesso.

Pulizia dei canali – Robot elettrico teleguidato

Il robot elettrico teleguidato, oltre ad essere dotato di una potente telecamera, come detto, è capace di catturare il più piccolo dettaglio. La tecnica di pulizia consiste in diverse fasi:

  • La foto individua i tratti in maniera progressiva, il tecnico si assicura della loro conservazione utile al file di certificazione;
  • Nella prima visita si stende il disincrostante utile alla fase successiva;
  • Attraverso la spazzolatura si interviene sino a quando non si ottiene il risultato atteso.

Il robot alimentato in monofase, è molto veloce e sicuro nei suoi spostamenti poiché utilizza quattro ruote motrici.

videoispezione canali aria

In particolare, il robot possiede un braccio meccanico alla cui estremità c’è la spazzola capace di ruotare sia a destra che a sinistra. Il controllo da remoto avviene attraverso una console dotata di:

  • un ampio display a colori per visualizzare quanto riportato dalla telecamera;
  • un joystick per pilotare e comandare: il robot, le spazzole, l’intensità dei led, e per quelli più complessi, cambiare visione da una telecamera all’altra.

La duttilità del robot permette ai tecnici specializzati di scovare qualsiasi criticità, e di compiere ripetuti passaggi specifici. Ne deriva che il tecnico può non disperdere utili energie che invece servono per l’attenta ispezione visiva.

Efficienza ed efficacia dell’azione pulente supera di gran lunga quella che si otterrebbe con il solo intervento umano. Spesso questo lavoro non era in grado di raggiungere quegli angoli superiori dei canali, diventando in questo modo luogo sicuro di soggiorno dei batteri e delle muffe.

Il robot ha dimensione e peso adeguato alla conduttura da ispezionare, ciò a salvaguardia dell’integrità dei canali oggetto di pulitura.

Conclusioni

Bonificare un sistema di aerazione è un’attività che necessita capacità, conoscenza, esperienza e soprattutto strumenti adeguati alle criticità. Per capire le caratteristiche tipiche di un impianto e quali procedure necessarie occorre eseguire, questo genere di attività va svolto a regola d’arte.

Entasys, con le sue video ispezioni dei canali aeraulici, garantisce il lavoro in modo meticoloso e approfondito seguendo il protocollo operativo AIISA, secondo le procedure NADCA. Massima disponibilità per consulenze, mettendo a disposizione di aziende che necessitano di sanificazioni e bonifiche, il proprio know-how, attraverso personale tecnico qualificato e certificato, strumentazione all’avanguardia.

Non va dimenticato che occorre soddisfare gli elevati standard per la bonifica degli impianti di climatizzazione, richiesti dalla NADCA (Associazione Nazionale Americana per la pulizia dei condotti dell’aria) e dalla AIISA (Associazione Nazionale Italiana degli Igienisti dei Sistemi dell’Aria condizionata) di cui Entasys è orgogliosamente membro.

I prodotti utilizzati sono tutti certificati e rispettano l’ambiente.

Per concludere con riferimento alle linee guida internazionali, si raccomanda che ogni edificio in cui siano presenti sistemi per il trattamento e la gestione dell’aria, vengano sottoposti a verifiche ed ispezioni programmate, secondo il livello di occupazione dell’edificio e la loro finalità d’uso. Una volta l’anno le UTA e due volte l’anno i Canali per:

  • edificio residenziale
  • mezzi di trasporto
  • edifici commerciali

Una volta l’anno sia per le UTA che i canali:

  • edifici industriali
  • Ospedali e RSA
×

 

Contattaci!

Un esperto ti risponderà il prima possibile.

×